Aston Martin, ufficiale per il team principal Otmar Szafnauer l’addio.

Aston Martin, ufficiale per il team principal Otmar Szafnauer l’addio.

Dopo, dodici anni il manager lascia la squadra inglese. Ora per lui si parla di Alpine. Da parte del team: “la nostra fortuna è avere un gruppo forte così da poter andare avanti fino all’arrivo del sostituto”.

In F1 all’Aston Martin c’è stato un ribaltone. Ufficializzato, da parte della squadra inglese con sede a Silverstone, l’addio di Otmar Szafnauer team principal. Fino all’arrivo di un sostituto, il team dirigenziale gestirà il suo ruolo.

Tutto il team ha avuto molto da fare nel 2021 con la storia del pilota Vettel e del ricorso per la squalifica. Se volete rinfrescarvi la memoria vi consigliamo di leggere l’articolo su asti2016.it.

C’è tempo per valutare

Nel comunicato dell’Aston Martin: “lo ringraziamo per quello che ha dato alla squadra in questi 12 anni e per il suo futuro e per le sfide che affronterà auguriamo il meglio. Siamo fortunati ad avere un gruppo forte così abbiamo la possibilità di valutare le varie opzioni prima della decisione finale sulla struttura del team. Il nostro obiettivo per il 2022 è di preparare un’auto più possibile competitiva”.

In molti già pensano al nuovo Mondiale di F1 e i tifosi incominciano a scalpitare per scommettere online sulle gare. Se sei amante delle scommesse, in attesa delle nuove gare automobilistiche, approfondisci qui e divertiti online.

Si aprono le porte francesi

Szafnauer in F1 vanta ottimi trascorsi con Bar, Honda e Force India. Quest’ultima è la vecchia squadra diventata poi Aston Martin. Ora per lui si stanno aprendo le porte francesi che lo porterebbero all’Alpine.

L’Aston Martin nella scorsa stagione ha ottenuto: il settimo posto nella classifica Costruttori con 77 punti, Vettel dodicesimo con 43 punti, Stroll con 34 punti alle sue spalle e 2° posto a Baku del tedesco come piazzamento migliore.

Otmar Szafnauer, la sua storia

E’ nato in Romania da madre rumena e papà statunitense. All’età di sette anni si trasferisce a Detroit. Nel 1986 si unisce alla Ford Motor Company. Nel 1991 iniziò a correre in Formula Ford, nel 1993 è stato nominato negli Stati Uniti Program Manager per Ford. Nel 1998 incontrò Adrian Reynard che gli propose il posto di Direttore delle Operazioni alla British American Racing in F1.

Lasciò nel 2008 la Honda e si trasferì a fine 2009 in Force India. E’ stato di ottimo aiuto per il miglioramento della squadra che nel 2010 ottenne il settimo posto nel campionato costruttori mentre nel 2011-2013-2014 ottenne il sesto. Nel 2015 entrò nella top-5 e nel 2016 al quarto posto. Il team nel 2018 cambiò proprietà ma lui rimane con il ruolo di team principal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.